Nicolò Gallo – Classe 5C

LOGO

Nicolò Gallo - Classe 5C Liceo Artistico architettura

Nicolò Gallo - Classe 5C Liceo Artistico architettura

Nicolò Gallo – Classe 5C

LOGO

Il mio logo è semplice, armonico e di pochi colori essenziali, è ricco di significati che riprendono elementi caratteristici del nostro territorio.
Per simboleggiare la città di Alba, ho scelto le tre torri medievali situate nel centro storico, le strutture architettoniche più riconoscibili e rappresentative dell’identità albese, basti pensare al celebre appellativo di Alba come “città delle cento torri”.
La scritta è racchiusa da due curve morbide e sovrapposte che ricordano una doppia elica intrecciata, per richiamare la sagoma del DNA. La scelta di linee sinuose e di due tonalità di verde contrastanti vuole rendere l’idea di due promontori situati su due piani di profondità differenti e richiamare la splendida veduta dei paesaggi vitivinicoli delle Langhe.
Il viola invece è un semplice riferimento al vino mediante l’utilizzo del colore, per non aggiungere al logo ulteriori immagini che lo avrebbero appesantito inutilmente.
Le torri così stilizzate a certe occhi potrebbero richiamare le sagome dei palazzi di una metropoli, simbolo del progresso industriale, ma il bello del mio progetto sta proprio nella sua libera interpretazione: ad ogni uomo il proprio punto di vista, che sia storia e tradizione o futuro e innovazione.

Partners

Condividi

Il mio logo è semplice, armonico e di pochi colori essenziali, è ricco di significati che riprendono elementi caratteristici del nostro territorio.
Per simboleggiare la città di Alba, ho scelto le tre torri medievali situate nel centro storico, le strutture architettoniche più riconoscibili e rappresentative dell’identità albese, basti pensare al celebre appellativo di Alba come “città delle cento torri”.
La scritta è racchiusa da due curve morbide e sovrapposte che ricordano una doppia elica intrecciata, per richiamare la sagoma del DNA. La scelta di linee sinuose e di due tonalità di verde contrastanti vuole rendere l’idea di due promontori situati su due piani di profondità differenti e richiamare la splendida veduta dei paesaggi vitivinicoli delle Langhe.
Il viola invece è un semplice riferimento al vino mediante l’utilizzo del colore, per non aggiungere al logo ulteriori immagini che lo avrebbero appesantito inutilmente.
Le torri così stilizzate a certe occhi potrebbero richiamare le sagome dei palazzi di una metropoli, simbolo del progresso industriale, ma il bello del mio progetto sta proprio nella sua libera interpretazione: ad ogni uomo il proprio punto di vista, che sia storia e tradizione o futuro e innovazione.

Partners

Condividi

Menu